.
Annunci online

exit
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto ci sarebbe da ridere se lo fosse davvero
calcio
22 aprile 2007
FELICE PER

Finalmente, era ora.
Oggi sono realmente felice per alcuni amici bloggers Vicky e Esp (mi scuso se ne dimentico altri). Saranno lì, a sbicchierate come folli. Sono poi contento per Giovanni che da 18 anni aspettava di poter fare un carosello con suo figlio per festeggiare insieme uno scudetto della sua squadra del cuore.Finalmente dopo tanta attesa il loro momento è arrivato (anche perché il figlio si stava stufando e dava segnali di voler cambiare colori).

Poi un pò di schietta sincerità. Da juventino non rosico, aspetto solo giuste leali rivincite. Non parlo nè di Moratti nè di Mancini, molti sanno come la penso. Gli unici a cui invece rivolgo il mio pensiero, sono Facchetti e Prisco.

Condivido il pensiero scritto oggi da un interista,
Beppe Severgnini :

"Peppino Prisco, quanto gli piacerebbe essere a Milano, in queste ore, e chiamare uno per uno tutti gli amici milanisti. Gli juventini no, non li andrebbe a cercare: aspetterebbe che si facciano vivi. Lo stesso faranno tutti gli interisti di buon senso e di buon cuore, nei prossimi giorni. C'è bisogno, infatti, di un armistizio: perché la Juve è necessaria, l'anno venturo. Riporterà il tricolore a Torino se avrà più gambe, più fegato e più fantasia. Nient'altro dovrà contare. Nel giorno della festa dell'Inter, solo questo chiedono i bambini del calcio, dai cinque ai novantacinque anni.




permalink | inviato da il 22/4/2007 alle 22:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo